IO SONO PROPRIO ME

Testo di Bruno Tognolini Musica di Antonello Murgia

Con le voci di Fabio Marceddu, Antonello Murgia, Tiziana Pani

Hanno suonato: Veronica Maccioni Bandoneon / Andrea Schirru Contrabbasso / Alessandro Cau Batteria / Matteo Marongiu Piano / Maurizio Marzo chitarra.

Arrangiamento Maurizio Marzo / Registrazioni, mix e mastering Marti Jane Robertson / ideazione e arrangiamenti vocali Antonello Murgia

Un ringraziamento speciale a Lia Careddu per il suo pianoforte…

IO SONO PROPRIO ME

Quando le mie
Mani prendono
Mani tengono
Mani rendono
Quelle mani mi dicono che
Io sono proprio me

Quando i miei
Occhi guardano
Gambe corrono
Braccia abbracciano
Il mio corpo mi sussurra che
Io sono proprio me

E quanto è grande la città
Bella libertà
Niente mai ci fermerà
Ma il mondo gira intorno a me
Solamente se
Io sono proprio me

Io mi metto
In mano alle mie mani
In gamba sulle gambe
In piedi sui mei piedi
E mi sento a casa qui perché
Io sono proprio me

E quanta bella umanità
Le arie che si dà
Tutti son celebrità
Ognuno è unico per sé
Se capisce che
Questo corpo è proprio me

Scalpitano
I compleanni dietro agli uomini
Masticano
Lunghi millenni i loro secoli
Mescolano
Fra loro maschi e femmine
E si sparpaglia tanta umanità…

Generano
I corpi nuovi corpi simili
Brulicano
I nasi e visi e cuori umili
Predicano
Che sono loro gli unici
Ma sono proprio tutti come me…

Sento che i miei
Occhi brillano
Labbra parlano
Gambe danzano
Tutti in coro stan dicendo che
Io sono proprio me

E quanto è grande la città
Bella libertà
Niente mai ci fermerà
Ma il mondo gira intorno a me
Solamente se
Io sono proprio me

E quando i miei
Denti dolgono
Peli crescono
Piedi puzzano
Il mio corpo mi conferma che
Io sono proprio me

E quanta bella umanità
Le arie che si dà
Tutti son celebrità
Ognuno è unico per sé
Se capisce che
Questo corpo è proprio me

Valzer della Rondine Prigioniera

Valzer della Rondine Prigioniera

Testo Bruno Tognolini / Musica Antonello Murgia

Nella soffitta
Di un’osteria
Entra una rondine nera
Della sconfitta
Fa una poesia
E vive lì prigioniera

Passano i giorni
Passano gli anni
Lei si affeziona a quei muri
Senza ritorni
Senza più affanni
Forse non volerà più

Le pareti sono per lei
Bianche cascate di nuvole
Il soffitto sopra di lei
Notti stellate di favole
Ma lei lo sa…

Viene il futuro
Cambia stagione
La sua soffitta è in rovina
Cade giù il muro
Della prigione
Scoppia un’immensa mattina

Rotto quel velo
Rondine trema
Forse non sa più volare
L’orlo del cielo
Sfolgora e chiama
E lei precipita in su

Cade cade, senza sapere
Buca montagne di nuvole
Sale sale, senza cadere
Dentro muraglie di favole
Ma lei lo sa…

Se come l’aria
Fu la sua tana
Mura di carezze buone
Ora quell’aria
Strana e lontana
È la sua nuova prigione

Chiusa nel cielo
Tana infinita
Fra quelle nuvole mura
Rondine in volo
Trova la rotta
Ora non si perderà

 

VALZER DELLA RONDINE PRIGIONIERA
Testo Bruno Tognolini / Musica Antonello Murgia
Strumenti: piano – chitarre – mellotron – xilofono – vento di maestrale che fischia sotto la porta
Arrangiamenti e voce Antonello Murgia
video di Massimo Gasole per illador Films
copertina di Ignazio Fulghesu
Una coproduzione Festival Tuttestorie e Teatro dallarmadio

Questo valzer è stato creato, suonato, scritto e registrato all’interno di due case nel periodo di quarantena. Ringraziamo Antonello e Bruno per avercelo regalato.
Grazie a tutti i ballerini visibili e invisibili:

Francesca Amat
Carmen Angioni e Yasmin Al Shukuy
Giorgia Atzeni
Riccardo e Giulia Tanca
Sonia Basilico
Cristina Bellemo
Agostino Cacciabue e Rita Xaxa con Marie e I Cagnolini del Teatro Tages
Riccardo Cacciabue e Chiara Uras
Carla Carta
Daniela Carucci con la minipupazza da dito di Girovago e Rondella
Carlo Carzan e Sonia Scalco
Catia Castagna e Simone Perra
Maja Celija
Paolo Cesari
Cristiana Cocco
Marco Cogoni e Martina Guiso
Cecilia Coiana
Manuel Consigli
Susi Danesin
Carla De Santis e Matteo Gelsomino
Anna Fascendini
Cristina Fiori e Claudia Urgu
Manuela Fiori e Pier Paolo Falco
Fabrizio Frongia
Ignazio Fulghesu
Valentina Lobina e Peppe Massimo e Martino Gasole
Nicoletta Gramantieri e Carlo Ricci Garotti
Davide Madeddu e Claudio
Fabio Marceddu e Ausilia Fanni
Francesca Meloni e Martina Chillotti
Michela Mostallino
Antonello Murgia e Paola Pisano
Giuseppe Murru
Vittoria Negro e Cico
Tiziana Pani
Giordana Piccinini e Ilaria Tontardini
Matteo Pompili
Carlotta Porcu
Francesco Porcu e Caterina Urgu
Bianca Rachello e Caterina Vuanello
Eva Rasano e Lorenzo Modica
Valentina Sanjust e Andrea Serra
Mirko Sarigu e Tina
Emanuele Scotto
Alessandra e Francesca Spissu
Bruno Tognolini e Elisa Palomba
Marta Urgu
Pia Valentinis
Stefania Zaccheddu e Stefano Simeone
Roberto Zaccheddu
Daniela Zedda e Antonio Marras

Marcia della Terra

MARCIA DELLA TERRA

Testo di Bruno Tognolini / Musica di Antonello Murgia

Vengono dal mare mille onde sulla terra

Piovono dal cielo mille stelle giù per terra

Un aeroplano atterra

La gravità lo afferra

Alberi Angeli Asini Uomini

Tutto va all’ingiù

 

Corrono le zampe dei cagnetti sulla terra

Cadono le cacche degli uccelli giù per terra

 

Guarda, tutti i cuori son felici

Metton tutti fuori le radici

Riempiono di fiori questa terra

Una serra

D’aria azzurra

Che nessuno mai ci ruberà

 

Scendono

Giù nelle miniere e sopra

Salgono

Dalle ciminiere

E tutti spargono

Scavano

Vanno giù

Di più

Sempre giù

Nel fondo

Del blu

Nel sud

Della vita…

 

Scavano segreti gli animali nella terra

Sognano sereni i minerali sottoterra

Roccia di Gibilterra

Sabbia di Capoterra

Brindisi Trapani Napoli Cagliari

Tutto va all’ingiù

 

Dormono tranquille le patate nella terra

Mandano scintille le pepite sottoterra

 

Guarda, tutti i cuori son felici

Metton tutti fuori le radici

Fanno tanti cori con gli amici

Giurano

Agli alberi

Che mai più nessuno inquinerà

 

Poi…

 

Scendono

Giù nelle miniere e sopra

Salgono

Dalle ciminiere

E tutti spargono

Scavano

Vanno giù

Di più

Sempre giù

Nel fondo

Del blu

Nel sud

Della vita…

 

Scendono

Giù nelle miniere e sopra

Salgono

Dalle ciminiere

E tutti spargono

Scavano

Vanno giù

Di più

Sempre giù

Nel fondo

Del blu

Nel sud

Della vita…

 

Luccica nel buio il futuro della terra

Masticano i lombrichi

Meditano gli antichi

Uomini umili ultimi fossili

E non fini…

(recitato, o sussurrato, o taciuto) … rà.

 

MARCIA DELLA TERRA
Testo di Bruno Tognolini – Musica di Antonello Murgia
Inno del 14° Festival di letteratura per ragazzi Tuttestorie

Con la voce di Cristiana Cocco e Antonello Murgia
Feat: Crazy Ramblers Hot Jazz Orchestra arrangiata da Maurizio Floris
Con le voci bianche del Coro “Verdi Melodie” dell’istituto Salesiano Don Bosco (Cagliari) diretto da Maria Cristiana Ardu.

Mauro Diana: sax alto/clarinetto / Federico Fenu: trombone / Maurizio Marzo: Chitarra / Adriano Sarais: tromba / Alessandro Cau: Batteria / Maurizio Floris: Sax bass /

Direzione musicale e arrangiamenti vocali Antonello Murgia / Registrazioni: janeStudio / Mix e mastering: studio della Giraffa da Marti Jane Robertson /

Grafica Ignazio Fulghesu.

Prodotto da Libreria Tuttestorie e Teatro dallarmadio.

Coristi: Chloe Canu / Viola Murgioni / Elisabetta Brouwer / Giulia Ligas, Maria Chiara Manca / Ana Maria Spinas / Emma Gessa / Letizia Ecca, Andrea Mizzanu / Alessandro Ligas / Alessandro Zucca / Federico Cordella / Marco Mameli / Emanuele Sanna / Mattia Pinna

Ringraziamenti: Fabio Marceddu, Pierpaolo Falco, Eugenio Milia, Tiziana Pani, Francesco Bachis.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inno dei Desideri – Festival 2018

Con le voci di Fabio Marceddu e Tiziana Pani / Testo di Bruno Tognolini / musica di Antonello Murgia Feat: Black Soul Gospel Choir diretti da Francesco Mocci / Arrangiamento archi di Daniela Mastrandrea / Luca Soru (Violino I) / Mario Pani (Violino II) / Martino Piroddi (Viola) / Oscar Piastrelloni (Violoncello) / Arrangiamento coro di Francesco Mocci / Arrangiamenti, chitarre, piano, Antonello Murgia / Registrazioni al janeStudio, mix e mastering allo Studio della Giraffa da Marti Jane Robertson / Grafica Ignazio Fulghesu

Ringraziamenti: Renzo Cugis, Samuele Dessì, Eugenio Milia, Giuseppe Murru, M° Andrea Tusacciu, Matteo Luoni, Manuela Fiori, i Black Soul Gospel; Marti Robertson / Prodotto da FestivalTuttestorie / Antonello Murgia / Teatro dallarmadio.

TESTO

Se vuoi l’erba vorrei
Se vuoi tutto ciò che non hai
Se vuoi fare sogni veri
Devi dire desideri

Stelle cadono giù
Dilli forte ancora di più
Se vuoi fare sogni veri
Devi dire desideri

Ma se si avvererà
Se ciò che tu sogni accadrà
Del tuo sogno che mai resterà
Del tuo cielo che cosa sarà
Quando il desiderio è la realtà?

Sogni ancora di più
Cerchi stelle ancora più su
Se vuoi fare sogni veri
Devi dire desideri

Ciò che ancora non sai
Le cose che ancora non hai
Se vuoi fare sogni veri
Devi dire desideri

E se non accadrà
Se il tuo sogno non si avvererà
Chiederai ancora tempo per te
Cercherai ancora stelle perché
Porti il desiderio dentro te

Corre un bambino dentro i colori
Del mondo che vedrà
Sul cavallino dei desideri
Che lo accompagnerà nella realtà…

Vorrei volare via
Vorrei i doni della magia

Se vuoi fare sogni veri
Devi dire desideri

Tutto il tempo che c’è
Dolci doni tutti per me
Se vuoi fare sogni veri
Devi dire desideri

E se non accadrà
Se il mio sogno non si avvererà
Correrò tutto il mondo che c’è
Fino al prossimo sogno perché
Questo desiderio è dentro me

Corre un bambino dentro i colori
Del mondo che vedrà
Sul cavallino dei desideri
Che lo accompagnerà nella realtà…

Canto dei Legami – Festival 2017

Testo di BRUNO TOGNOLINI / musica di ANTONELLO MURGIA / Canto TIZIANA PANI

Contrabasso ANDREA LAI / Arrangiamenti, chitarre, tastiere, mellotron ANTONELLO MURGIA / Registrazioni, mix e mastering SAMUELE DESSÌ presso NOIZE.LAB / Illustrazioni INGNAZIO FULGHESU / Prodotto da Teatro dallarmadio & Libreria Tuttestorie

TESTO

Tu chi sei?
Da dove vieni?
Che cosa vuoi da me?
Sono io
Quello che vedi
E son vicino a te
Tu sei tu
Io sono io
E sto per conto mio
Il conto tuo
È il canto mio
Perché….

Sole su
Nello splendore
Abbraccia tutt’e due
Sempre più
Nelle mie ore
Che intreccia con le tue
Ciò che fai
Cambia la vita
E tu cambi la mia
Tra noi due
Corre infinita
La via…
Vieni qui, abbracciami
Dove sei, aspettami
Stai qui, ascoltami
Parla con me

Dove vai
Le tue radici
Camminano con noi
Ciò che fai
E ciò che dici
Fiorisce in tutti noi
Tu sei tu
Nei tuoi legami
Che arrivano più in là
Siamo più
Siamo richiami
Per chi (poi) verrà…

Vieni qui, abbracciami
Siamo cielo e rondini
Chiama, ed eccoci
Siamo con te

Chiamo, ed eccovi
Qui, anche voi
Anche tu
Anche noi…

Vieni qui, abbracciami
Dove sei, aspettami
Stai qui, ascoltami
Parla con me

Inno del Coraggio – Festival 2016

Testo: Bruno Tognolini
Musica: Antonello Murgia
Coro delle voci bianche del Conservatorio di Cagliari diretto dal M° Enrico Di Maira
Voci: Fabio Marceddu e Tiziana Pani
Band: Crazy Ramblers Quintett (Francesco Bachis: Tromba – Maurizio Floris: Sax Basso – Mauro Diana: Clarinetto – Federico Fenu:Trombone e Sausafono – Maurizio Marzo: Banjo)
Arrangiamento band: Francesco Bachis
Chitarre e arrangiamenti: Antonello Murgia
Registrazioni editing: Samuele Dessì underscore Kollo_agency
Mix e mastering: Jacopo Vannini underscore Kollo_agency
Prodotto da: Antonello Murgia per il Teatro dallarmadio
Co producer: Bruno Tognolini, Libreria Tuttestorie, Kollo_agency

Leggi tutto

Inno dell’Extra – Festival Tuttestorie 2015

Testo: Bruno Tognolini
Musica: Antonello Murgia
Voci: Fabio Marceddu e Maria Loi
Arrangiamenti e chitarre: Antonello Murgia
Co-arrangiatore ed esecutore basso/tastiere:  Diego Milia
Coproducer: Jacopo Vannini
Mix & Mastering: Jacopo Vannini_Kolloagency

Leggi tutto

Marcetta della sorpresa – Festival Tuttestorie 2014

Testo: Bruno Tognolini
Musica: Antonello Murgia
Voci: Maria Loi e Fabio Marceddu
Direttore orchestratore: M° Lorenzo Pusceddu
Esecuzione: Banda “G. Verdi” di Sinnai (CA)
Co-producer: Jacopo Vannini
Mix & Mastering: Jacopo Vannini_Kolloagency

Leggi tutto