• a cura di Luca Piergiovanni
  • venerdì 8 settembre 2017 – 1 gruppo
  • sabato 9 settembre 2017 – 2 gruppo
  • Durata 6 ore in presenza e 30 ore online
  • Via Orlando 8  Cagliari
  • per insegnanti di ogni ordine e grado

Flip class: la didattica della classe rovesciata

Nel mezzo della transazione epocale che tutti noi stiamo vivendo, è più che mai necessaria la figura dell’insegnante-social, un insegnante dalla mente 2.0: un comunicatore e facilitatore, pronto ad informarsi e aggiornarsi tramite la Rete, in grado di produrre contenuti digitali e disposto a condividerli con i colleghi, capace di trasformare la tecnologia e Internet da strumenti quali sono a veri ambienti di apprendimento. Un educatore che sappia trovare nuove strategie d’insegnamento e provare nuove metodologie.
Del resto, lo sviluppo di una tecnologia alla portata di tutti, anche di chi possiede competenze informatiche di base, unita alla diffusione della Rete e a quello spirito di condivisione che ne ha sempre caratterizzato la filosofia di base, spingendo gli utenti a diventare editori di contenuti digitali, hanno permesso il proliferare di software intuitivi e di facile utilizzo, così come la nascita di risorse educative gratuite e libere, prodotte e condivise da insegnanti di tutto il mondo.
Questo scenario, insieme agli studi scientifici di numerosi pedagogisti (dall’Attivismo di Freinet e Dewey alle esperienze di Inquiry learning di Rutherford, fino ai principi del Costruttivismo sociale di Jonassen e del Connettivismo di Siemens), hanno facilitato la nascita di nuove metodologie di insegnamento, come quella della “classe rovesciata”, in cui lo studente si confronta a casa con i contenuti di studio – da sempre trasmessi frontalmente a scuola – seguendo i propri ritmi di apprendimento e le proprie esigenze, e poi una volta tornato in classe, sotto la guida del docente svolge attività laboratoriali basate su un apprendimento per scoperta, per ricerca, con cui diventa editore di contenuti di studio e vero protagonista del proprio sapere.
Struttura del corso

Modulo 1: Riprogettare l’apprendimento con le ICTs e Internet
Obiettivi:
capire come organizzare attività basate sull’utilizzo della Rete e su una didattica multicanale;
conoscere le potenzialità offerte dalla Rete e capire come risolverne le criticità, evitando i più comuni rischi di superficialità, dispersività, inaffidabilità e illegalità.
Contenuti:
i principi di una didattica multicanale, dove la scuola è intesa come comunità di apprendimento e la classe come redazione o laboratorio;
potenzialità e limiti delle nuove tecnologie e degli strumenti e ambienti di Rete.
la ricerca in Rete, mediante lo strumento Webquest.
le Licenze per la salvaguardia dei Diritti d’autore nel Web.

Modulo 2: Didattica della classe rovesciata: la FlipClass!
Obiettivi:
conoscere i principi pedagogici alla base della didattica della classe rovesciata;
capire come progettare un percorso di FlipClass: ruolo e compiti di insegnante e alunni;
progettare un’attività di FlipClass, secondo i principi dell’Inquiry Based Learning o del Problem Based Learning o del Peer Learning.
Contenuti:
principi e metodologie didattiche della FlipClass;
ruolo e funzioni del docente;
il lavoro a casa dello studente;
la FlipClass: la classe-laboratorio, dove si svolgono attività improntate su Inquiry Based Learning (learning cycle delle 5 E), Problem Based Learning e Peer Learning;
come progettare un’attività di FlipClass: i ferri del mestiere;
esempi di progettazioni già attuate.

Modulo 3: Strumenti e risorse utili alla FlipClass
Obiettivi:
conoscere le più importanti piattaforme di OER (Open Educational Resources);
conoscere le Apps per dispositivi mobili IOS o Android, utili allo svolgimento di un percorso di FlipClass;
apprendere le funzioni base per l’utilizzo di software per la produzione di videolezioni;
conoscere le piattaforme educational più comuni per la gestione del lavoro a casa degli studenti.
Contenuti:
il mondo delle Open Educational Resources;
le Apps utili a sviluppare competenze negli studenti, in base alla Tassonomia di Bloom e alla teoria delle Intelligenze multiple di Gardner;
software per produrre videolezioni come ad esempio EdPuzzle e Screencast-O-Matic;
piattaforme per la gestione della classe: Wikispaces, Edmodo, ecc.

Modulo 4: La valutazione nella FlipClass
Obiettivi:
conoscere le Competenze del 21° secolo e la Tassonomia di Bloom, per la corretta valutazione di attività di didattica digitale;
imparare a progettare tipologie di Rubrìc per una valutazione formativa dell’attività in itinere degli studenti e dell’oggetto digitale da loro prodotto al termine del percorso di FlipClass.
Contenuti:
la valutazione secondo le Competenze del 21° secolo;
tassonomia di Bloom e suoi adattamenti;
strumenti per valutare: le Rubrìc.

Materiali
Presentazioni in PPT, video esplicativi, link a risorse, videotutorial.
Metodologia didattica e Tempistica
L’intero corso sarà svolto in modalità blended: agli incontri in presenza, con un taglio operativo in laboratorio informatico, si alterneranno periodi di lavoro online in una piattaforma appositamente predisposta, nella quale saranno caricati tutti i materiali utilizzati durante le lezioni e dove i partecipanti potranno continuare ad interagire tra loro e con il tutor che li seguirà con costanti azioni di tutoring, coaching e counseling. Il tutto nel pieno spirito dell’apprendimento collaborativo in Rete, allo scopo di costruire un sapere condiviso mediante una vera formazione fra pari.
Ai corsisti sarà richiesto di intervenire nelle discussioni aperte di volta in volta nel forum e di svolgere alcune attività o esercitazioni.

Incontro orgnizzato in collaborazione con l’Agenzia libraria Lybis. Sono aperte le iscrizioni da effettuare mediante la compilazione del modulo in allegato.

Per informazioni e iscrizioni: Cooperativa Tuttestorie, Via Orlando 4 Cagliari ; tel. 070659290; fax 070666810 E-mail:formazionetuttestorie@ gmail.com;www.tuttestorie.it

A fine corso verrà rilasciato l’attestato di frequenza. I corsi della Cooperativa Tuttestorie sono riconosciuti  dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (D.M. n. 170/2016 .prot. 0000296.11-01-2017).

SCHEDA DI ISCRIZIONE Flip Class

LUCA PIERGIOVANNI insegnante di Lettere ed esperto ICT di strumenti e ambienti di apprendimento in Rete, collabora con Università ed enti educativi, curando per l’Ufficio scolastico di Como e di Varese questi progetti, che hanno ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali. “PROGETTI:

I Personal Computer in disuso o considerati obsoleti da aziende, enti e privati del territorio di Como e di Varese, vengono raccolti e rigenerati. I pc, riportati a nuova vita con programmi open source, sono donati alle scuole che abbiano i requisiti specifici per l’attuazione del progetto. Queste ultime ricevono inoltre un corso di formazione per un uso tecnico dei software open source e per un utilizzo in chiave didattica di strumenti e ambienti open (Open Educational Resources). Il tutto in collaborazione con l’Ufficio scolastico di Como e di Varese e la Onlus Progetto nuova vita di Olgiate Olona (VA).

Grazie all’impegno di Ufficio scolastico di Como e di Varese, Camera di Commercio di Como, Provincia di Varese e Associazione Libro Parlato Lions – Centro di Milano “Romolo Monti” , con il progetto Libri Parlanti, gruppi di lettori volontari costituiti da insegnanti e studenti, seguono un ciclo gratuito di lezioni dedicate alla recitazione e alla lettura ad alta voce e frequentano un corso di formazione sulle tecniche di registrazione al microfono e sul montaggio audio. I gruppi dei donatori di voce si impegnano, mediante un kit di registrazione apposito, nella produzione di libri audio: principalmente libri di poesia e di narrativa per ragazzi o testi concordati di volta in volta con i gruppi di lettori.

Le scuole, possono inoltre usufruire in maniera completamente gratuita della vasta audiobiblioteca (oltre 8000 files digitali) messa a disposizione dall’Associazione Libro Parlato Lions che ne fornirà l’accesso ai ragazzi con Disturbi specifici di Apprendimento.

L’Ufficio scolastico di Como, in collaborazione con l’Archivio Diaristico Nazionale, il quotidiano La Provincia di Como e l’Associazione culturale Twitteratura, promuove per le scuole il progetto Twitti@mo: insegnanti e studenti, dopo aver seguito corsi di formazione sull’utilizzo dello strumento Twitter per pratiche di giornalismo partecipativo ed esercizi virtuosi di scrittura, si impegnano nella composizione di fiabe e poesie in 140 caratteri o nella riscrittura di grandi classici della Letteratura. Il quotidiano La Provincia pubblicherà i tweet più rilevanti e alla fine dell’attività sarà eletto il miglior “giornalista 2.0” e l’intera azione di riscrittura sarà documentata tramite l’allestimento di una mostra, curata dall’illustratrice Elena Nuozzi, con i disegni realizzati dagli studenti e raffiguranti i tweet più significativi.

In collaborazione con Fondazione Mondo Digitale di Roma e Ufficio scolastico di Como e di Varese, organizziamo corsi di alfabetizzazione digitale per Over 60: i nonni apprendono l’uso del computer per navigare nel web, comunicare con la posta elettronica e utilizzare i servizi digitali della Pubblica Amministrazione, compresa la Carta regionale dei Servizi. I corsi, completamente gratuiti e di cadenza settimanale, si svolgono nelle aule informatiche delle scuole, con dei tutor speciali: gli alunni, i quali, coordinati da professori esperti nelle tecnologie, seguono gli anziani nel loro percorso di apprendimento e studio del pc.

Incontri di informazione e sensibilizzazione, workshop didattici interattivi d’indagine e laboratori hands-on tecnico-pedagogici per genitori e figli, in contesti condivisi o paralleli, per apprendere nella pratica l’utilizzo consapevole degli strumenti digitali come Rete, chat e Social Network. Questo è Skippernavigando, in collaborazione con l’associazione “Percorsisenzetà”.

Nato dall’esperienza del progetto didattico Chocolat3b Podcast, il centro di registrazione audio e video denominato Podclass è uno spazio attrezzato di telecamere, computer e programmi di montaggio (un vero e proprio set televisivo), gestito da esperti professori e tecnici, a disposizione delle scuole per inventare, produrre e realizzare podcasts audio e video.