Incontro
EXMA Torretta Tam Tam
18:30
12/10

BUSY BUSY WORLD. Il mondo di Richard Scarry

incontro con HUCK SCARRY

Lo intervista ILARIA TONTARDINI (HAMELIN)

Maiali, gatti, conigli e lombrichi, macchine, navi, banane, topolini: il mondo di Richard Scarry (1919 – 1994) sembra non esaurirsi mai. Tutti sono sempre in continuo movimento e dettagli, oggetti e animali si accumulano in un allegro inno alla molteplicità che milioni di piccoli lettori e lettrici in tutto il mondo continuano ad apprezzare ininterrottamente da più di sessant’anni. Questo microcosmo continua la sua strada grazie ad Huck Scarry, figlio di Richard. Acquerellista, viaggiatore, Huck (a cui Richard dedicò uno dei suoi personaggi più famosi, Huckle Cat, il gatto Sandrino) porta avanti il lavoro del padre, continuando a disegnare i suoi personaggi e a raccontarne la vita e le opere.

 

BUSY BUSY WORLD. THE WORLD OF RICHARD SCARRY
Meeting with HUCK SCARRY
Interviewed by ILARIA TONTARDINI (HAMELIN)
Pigs, cats, rabbits and earthworms, cars, ships, bananas, mice: the world of Richard Scarry (1919 – 1994) doesn’t seem to ever end.
Everyone’s always in perpetual movement and the details, the objects and the animals amass in a happy hymn to multiplicity that millions of little readers all over the world love and appreciate for more than sixty years.
This microcosm continues on its way thanks to Huck Scarry, Richard’s son.
Watercolorist, traveller, Huck (to whom Richard dedicated one of his most famous characters, Huckle Cat), continues his father’s work, drawing his characters and telling his life and art.