• laboratorio
  • a cura di Gabriella Sedda
  • max 20 bambini da 8 a 10 anni
  • costo: € 7,00

Alla scoperta di Costantino Nivola

“In me è rimasto sempre il dubbio e una debolezza di fiducia. Ed è per questa ragione che mi appoggio più al processo creativo che non al risultato”. (Costantino Nivola, 1987)
Artista e Scultore
L’arte di Costantino Nivola e la sua opera creativa parte inizialmente dai materiali tradizionali tra cui la terracotta che imparò a maneggiare nel suo paese d’origine Orani, per poi svilupparsi nella sua esperienza di emigrato a New York durante la seconda guerra mondiale per accogliere ed esprimersi in un tessuto culturale rappresentante delle maggior correnti artistiche del momento in molte altre forme, ma che ritorna, e rimane costante nella sua ricerca artistica, come lui ogni anno ritorna al paese. Le opere della serie delle “Madri” che da forma espressiva al sentire la vita   e i legami, sono in questo laboratorio spunto di riferimento per creare attraverso la terracotta un’immagine evocata dalla storia dei rientri in Sardegna raccontati dalla figlia con il libro ORANI e il suo ritorno alla MADRE. Orani (Sardegna) 5 Luglio 1911- Long Island 6 maggio 1988

Gabriella Sedda, laureata in Lingue e Civiltà Orientali, ha collaborato ad una serie di progetti e iniziative riguardanti l’area mediterranea, con particolare attenzione ai temi dell’educazione alla cooperazione, all’accoglienza e all’integrazione tra culture. Negli ultimi anni si è dedicata a progetti di promozione della letteratura per l’infanzia, considerata mezzo insostituibile di educazione ai diritti umani e alla multiculturalità. Ha ideato e realizzato il progetto pilota per la realizzazione e gestione del servizio di doposcuola presso la scuola A. Riva di Cagliari.

(illustrazione di Claire A. Nivola, da “Orani, il paese di mio padre” – Rizzoli)