Aline Nari

Aline Nari, coreografa, danzatrice, studiosa di letteratura e teatro. Nel corso della sua lunga carriera ha collaborato con numerose compagnie di danza, registi e video-maker, creato diversi spettacoli come autrice indipendente (in collaborazione con Davide Frangioni) e firmato coreografie per la lirica in Italia e all’estero. Altrettanto continuativa è la sua attività didattica anche nella scuola pubblica rivolta alla formazione dei giovani e degli insegnanti alle tecniche espressive del movimento. Dottore di Ricerca in Italianistica presso l’Università di Genova è inoltre titolare del Corso di Storia della Danza all’interno del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Forme delle Arti Visive, dello Spettacolo e dei Nuovi Media all’Università di Pisa. Ha pubblicato saggi su teatro-letteratura-danza in riviste specialistiche presso le case editrici Bompiani e Marsilio.

 

Consigli di lettura

SCUOLA PRIMARIA CLASSI I E II

Il mostro peloso, Henriette  Bichonnier, Pef, Emme Edizioni, € 7,90

Nella più buia delle caverne della foresta vive un mostro peloso e goloso. Se passa un leprotto, un’ape o un cavallo… slurp!, la sua lingua pelosa li inghiotte in un solo boccone. Ma un giorno la figlia del re..

SCUOLA PRIMARIA CLASSI I E II

Rosaconfetto, Adela Turin, Mottajunior, € 12,00

Rosaconfetto è un’elefantina di color grigio: cosa strana per la sua tribù perché tutte le altre elefantine, grazie a una dieta a base di anemoni e peonie, hanno il manto di un bel rosa brillante e grandi occhi languidi. Ma a Rosaconfetto anemoni e peonie non piacciono proprio, e poi non ci tiene affatto ad essere tutta rosa!

SCUOLA PRIMARIA CLASSI I E II

Il principe Arturo e la principessa Leila, Bea Deru-Renard, Kristien Aertssen, Babalibri, € 13,00

La regina Irene ha un figlio. Si chiama Arturo, è un principe. È bello come il sole. Ha gli occhi blu come il cielo e i capelli color miele. La regina Irene lo adora. Solo a guardarlo, si scioglie come il cioccolato. Davanti al castello della regina Irene, si vede ogni giorno una lunga fila di fanciulle. Sono pronte a tutto… pur di sposare il principe Arturo! Ma non tutte le principesse sono così

 SCUOLA PRIMARIA CLASSI III E IV

Ettore. L’uomo straordinariamente forte, Magali Le Huche, Settenove, € 15,80

Ettore, l’uomo straordinariamente forte, lavora in un circo ed è capace di cose incredibili, il pubblico lo adora. Ma una volta finito il suo numero, lontano da occhi indiscreti vuol custodire il suo segreto… una passione sfrenata per l’uncinetto e il lavoro a maglia! La popolarità però suscita invidia, e un brutto giorno lo scherzo di due domatori invidiosi svela a tutti le sue creazioni. Ma svela anche il suo grande talento…

 

SCUOLA PRIMARIA CLASSI III E IV

Maschi contro femmine, Silvia Vecchini, Mondadori, € 9,50

Da quando è arrivata Zoe, a Giovanni sembra che il mondo vada alla rovescia. A scuola non si capisce più cosa sia da maschi e cosa da femmine. Eppure le Regole Supreme parlano chiaro: un maschio non deve mai fare una cosa da femmine e viceversa! Quella ragazzina non ha proprio capito che in classe è guerra aperta!

SCUOLA PRIMARIA CLASSI V

Campione in gonnella, David Walliams, Giunti, € 7,90

Dennis è un ragazzino come tanti, con la passione per il calcio, è il goleador della scuola. Però Dennis ha anche un’altra passione: adora i vestiti femminili e le riviste di moda. Un giorno Dennis fa amicizia con Lisa, la ragazzina più bella della scuola, spinto dalla sua nuova amica decide un giorno, per gioco, di travestirsi da ragazza usando i vestiti di Lisa. Ed ecco che cominciano i guai..

SCUOLA PRIMARIA CLASSI V

Storia di Giulia che aveva un’ombra da bambino, Christian Bruel, Settenove, € 17,00         

Giulia è una bambina vivace e poco aggraziata. I genitori la rimproverano di essere un “maschio mancato”, un maschiaccio. Tanto che un mattino, Giulia si sveglia e trova attaccata ai suoi piedi un’ombra da bambino. L’ombra la segue ovunque, imita i suoi gesti e si prende gioco di lei. La bambina è triste, non riesce più a riconoscersi e tenta di liberarsi dell’ombra indesiderata. Fino a quando l’incontro con un bambino che vive la sua stessa condizione, fa capire che entrambi hanno il diritto di essere quello che sono, di decidere quello che amano e quello che non amano, senza schemi o etichette che impediscano la loro libertà di essere sé stessi.