Elena Morando

È una scrittrice e artista interdisciplinare. Insegna arti marziali nella scuola  “Bozzoli di seta e zampe di tigre” e cura progetti per adulti e bambini legati al teatro, alla letteratura e alle arti visive. Ha scritto e diretto “L’Evidente Armonia delle cose”vincitore del Concorso Avisa 2008 e prodotto dall’Istituto Regionale Etnografico di Nuoro nel 2010. Del 2010 è la raccolta e opera prima di poesia “Mai più la parola cielo” edito da Aìsara – Cagliari, selezionato tra idieci finalisti del Premio di poesia Mario Luzi 2011. E’ autrice de “Le memorie della menta piperita”, pubblicato da Else Edizioni. Con “Vicino al cuore” ha vinto la borsa di studio Claudia Sbarigia- Storie per il cinema- Premio Solinas 2009. Nel giugno luglio 2015 è stata ospite del 58° Festival dei due Mondi a Spoleto, aprendo la sezione Sconfinamenti con l’allestimento e performance  “The Eighth Step”. Con il film The Eighth Step-film production K10 – Martin Kunz è stata selezionata al Festival di Cannes 2016 nella sezione Short Film Corner. Collabora con l’Archivio di arte contemporanea K10 a Lugano in Svizzera e con Il collettivo internazionale di artisti Riù Collective.