EMANUELE ORTU

Educatore, narratore e formatore. Responsabile del progetto sperimentale di promozione della cultura I Sogni di Icaro indirizzato ai giovani adulti. Collabora, su tutto il territorio nazionale, con Università ( Cagliari-Ferrara), Festival (tra questi Tuttestorie-Cagliari, Isola delle Storie-Gavoi, Fantasio Festival-Perugia, BodyMind-Dorgali, Mandas), associazioni (Hamelin-Bologna, A.R.I.C.- Bologna, Scioglilibro-Firenze, Punti di Vista-Cagliari), cooperative ( tra queste L’Alpeh- Cagliari, C.S.A.P.S.A.- Bologna) Librerie (Cuccumeo- Firenze, Tuttestorie- Cagliari), Enti pubblici (Mediateca del Mediterraneo- Cagliari; Centro Regionale Documentazione Biblioteche Ragazzi- Cagliari), teatri (Teatro Alkestis), realizzando progetti di formazione, promozione e ricerca nel campo della letteratura per ragazzi e per l’infanzia, laboratori e reading per bambini ragazzi e adulti. Contemporaneamente si specializza nell’educativa in contesti di disagio sociale, e nell’uso della narrazione e dei materiali narrativi (fumetti, romanzi, film, musica, videogiochi, giochi) e strumenti alternativi di crescita. Ha partecipato al gruppo di ricerca LibLab, per la facoltà di Scienze della Formazione di Cagliari, il cui percorso è dato vita al libro Apprendisti neuroni, Edizioni La Meridiana. Sono presenti suoi contributi nelle pubblicazioni Comunicare in comunità per minori, a cura di Paola Bastianoni, Monia Ciriello e Alessandro Fucili, Edizioni Giuseppe Spaggiari e I libri che hanno fatto l’Italia, a cura di Associazione Hamelin-Bologna.

 

Consigli di lettura

PRIMARIA II/III

Il bambino dei baci, Ulf Stark, Iperborea, € 9,00

Tutti sanno baciare, tutti tranne Ulf! Ulf deve assolutamente imparare a baciare. Dopotutto, suo fratello sa come farlo, lo ha fatto almeno un centinaio di volte. Ma chi può insegnargli i misteri dell’amore? Il piccolo Ulf non ha ancora mai baciato una ragazza: come sarà? Inutile chiederlo a suo fratello maggiore, che lo prende sempre in giro. Ulf vorrebbe tanto baciare Katarina, «la bambina più bella dell’universo», ma senza neanche un briciolo di pratica può solo fare una figuraccia. La cosa migliore è esercitarsi con qualcuna che non gli piace, e così Ulf chiede aiuto a Berit, che tutti chiamano Armata Rossa, perché ha i capelli rossi e un sacco di lentiggini e mette al tappeto quelli che la prendono in giro. Ed ecco che arriva la sorpresa: Armata Rossa è così gentile, divertente, coraggiosa e piena di risorse che Ulf non vuole più separarsi da lei… In amore non conta solo la bellezza, tutt’altro, ci racconta Ulf Stark in questa storia tenera e spassosissima sull’importanza di andare oltre le apparenze e sulla forza di volontà con cui possiamo vincere qualsiasi sfida.

PRIMARIA II/III

Lotta combinaguai, Astrid Lindgren, € 10,00

Lotta ha quattro anni (e qualcosa). Ha un fratello, una sorella, un maiale di pezza da cui non si separa mai e dei genitori molto pazienti. Sì, perché la piccola Lotta ha un mucchio di idee a dir poco balzane. Qualche volta dice una “quasi” parolaccia, adora le frittelle e la gazzosa, ma soprattutto stare all’aria aperta e le coccole. Dalla penna irriverente di Astrid Lindgren un piccolo grande inno alla libertà dell’infanzia in 15 avventure tenere e quotidiane.

PRIMARIA IV

Sai fischiare Johanna, Ulf Stark, Iperborea, € 9,00

Vincitore del Premio Andersen 2018, miglior libro 6/9 anni
Una storia tenera e sottile sull’amicizia e su quel legame speciale, pieno di affetto e fantasia, che unisce nonni e nipoti.

«E perché io non ce l’ho un nonno?». «Non saprei. Però so dove puoi trovarne uno.»
Ulf e Berra hanno sette anni e sono amici per la pelle. Ma Ulf ha un nonno che gli fa sempre fare un sacco di cose divertenti e gli dà perfino una paghetta. Come si fa ad avere un nonno? Anche Berra vorrebbe tanto averne uno. Non c’è problema, gli dice Ulf, lui sa dove può trovarlo, e lo accompagna in un posto pieno di vecchietti, una casa di riposo. Qui Berra incontra subito il signor Nils, che se ne sta tutto solo nella sua stanza ed è felicissimo di poter adottare un nipotino. Cominciano così le avventure di Ulf, Berra e nonno Nils, che ha sempre in serbo per loro qualche sorpresa o qualcosa di meraviglioso da imparare, come costruire un grande aquilone con uno scialle di seta e una cravatta. Ma perché nonno Nils fischietta sempre una canzoncina che si intitola «Sai fischiare, Johanna»?

PRIMARIA IV/V

Cuori di waffel, Maria Parr, Beisler, € 13,00

Vincitore del Premio Andersen 2015, miglior libro 9-12 anni
Finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi. Categoria +6

Un libro divertentissimo e travolgente, scritto dalla nuova Astrid Lindgren norvegese. Una storia scaldacuori, soffice e croccante come uno spicchio di waffel!

«Per la capacità di intrecciare una narrazione coinvolgente e incalzante, attraverso le avventure dei protagonisti, scandite capitolo dopo capitolo. Per il riuscito inserirsi nella tradizione della narrativa scandinava per bambini, sapendo raccontare, con apparente semplicità e grande equilibrio, luci e ombre dell’infanzia, soffermandosi sui temi dell’amicizia e della separazione, del rapporto con gli adulti, e soprattutto, del piacere dell’avventura quotidiana» – giuria del Premio Andersen.

Nella minuscola Baia di Martinfranta la vita del giovane Trille e della sua migliore amica Lena scorre al ritmo di avventure sempre nuove. I due ne combinano di tutti i colori, come quando costruiscono una funicolare tra le loro case e Lena rimane appesa a tre metri d’altezza come un pollo; o quando decidono, come Noè, di far salire su una barca da pesca tutti gli animali in giro nei dintorni. La catastrofe è annunciata ma per fortuna arrivano sempre i grandi a tirarli fuori dai guai. Ma se un giorno dovesse succedere qualcosa di irreparabile?

PRIMARIA V

Lena, Trille e il mare, Maria Parr, Beisler, € 14,00

Certe volte Lena sa rendersi proprio antipatica! Perché fa sempre la difficile? È quello che si domanda Trille, il suo migliore amico, che quest’anno ha il cuore in subbuglio per l’arrivo di Birgitte, dolce ragazzina venuta dall’Olanda. Eppure Lena ne ha di validi motivi per essere arrabbiata: il nuovo allenatore di calcio la tiene in panchina, il fratellino che tanto desidera non arriva mai e la spedizione all’Isola delle Foche con la nuova zattera si rivela un fiasco.
E il Nonno? Come al solito è in mare, incurante del pericolo, inseguendo la più grande battuta di pesca di tutti i tempi, e cercando di non pensare troppo alla vecchiaia.
Il racconto di un anno tumultuoso, nel corso del quale l’amicizia tra Lena e Trille sarà messa a dura prova e i due ragazzi si ritroveranno a combattere contro le forze della natura e contro se stessi.

SECONDARIA 1° II

Il paradiso dei matti, Ulf Stark, Feltrinelli, € 13,00

Il giorno del dodicesimo compleanno dovrebbe essere una giornata allegra e festosa per una ragazzina: le amiche che ti fanno gli auguri, i genitori che ti trattano da principessa, i regali da aprire… Ma per Simone (leggi Simòn) non è così: la sua stravagante mammina ha infatti deciso di traslocare per andare a vivere con l’uomo di cui è innamorata, un insulso mammalucco. Come se non bastasse, la nuova casa si trova in periferia e quindi Simone dovrà cambiare scuola e abbandonare i suoi amici. A peggiorare le cose durante il trasloco la madre si dimentica di far salire in auto il cane, che ora è scomparso. E siccome non c’è limite al peggio, il primo giorno nella nuova scuola Simone, per un equivoco, viene scambiata per un maschio e creduta un ragazzo da parte di tutti. Ma inaspettata bussa alla porta la salvezza, nella forma di un vecchio signore in ciabatte, mutandoni e camicia da notte, fuggito dall’ospizio per vivere in modo degno gli ultimi giorni della sua vita con l’adorata nipotina. Che come lui, quando morirà, finirà nel paradiso dei matti, e non in quello dei mammalucchi.

SECONDARIA 1° II

L’amore secondo Ismaele, Michael G. Bauer, Mondadori, € 9,50

Passano gli anni ma Ismaele non guarisce mai. È affetto da una sindrome che porta il suo nome e si manifesta con insicurezza cronica e goffaggine su larga scala. Dopo la pausa estiva, Ismaele torna al St. Daniel dove ritrova i suoi amici e anche l’insopportabile Barry Bagsley, il bullo della scuola. Però quest’anno Ismaele vuole riuscire a dichiararsi alla bella Kelly Faulkner, in presenza della quale finora gli è risultato impossibile mettere insieme una frase sensata. Sarà il suo folle e imprevedibile amico Razza a dargli una mano, attingendo a piene mani dal corso di poesia shakespeariana e creando per lui discutibili composizioni strappacuore. Come se non bastasse il padre di Ismaele decide di ricostituire dopo vent’anni la sua vecchia band, i Dugonghi, e si esibirà al concerto di fine anno della scuola. Per il timido Ismaele è troppo! L’anno si prospetta davvero difficile.

SECONDARIA 1° III

Mio fratello si chiama Jessica, John Boyne, Rizzoli, € 16,00

«Guarda che non è Jason solo perché lo dici tu. Se io mi mettessi a dire che tu sei un vaso da fiori, questo farebbe di te un vaso da fiori?»

Cosa faresti se un giorno tuo fratello maggiore, il tuo idolo, la tua roccia, annunciasse di non chiamarsi più Jason ma Jessica? Di essere una ragazza e di essersi sempre sentita tale? È quello che succede a Sam, tredici anni, proprio quando l’adolescenza comincia a bussare alla porta, tra nuove amicizie e possibili amori. Il mondo per Sam si capovolge di colpo: non solo il fratello non è più lo stesso, quel fratello così popolare con le ragazze e così bravo a calcio, ma neanche i suoi genitori sono le persone aperte e tolleranti che lui ha sempre creduto di conoscere.

 

 

Cuore a razzo e farfalle nello stomaco, Barry Jonsberg, Il Battello a Vapore, € 16,00

Quando hai tredici anni e l’opinione degli altri pesa più della tua, quante sono le prove e quanto alti gli ostacoli per trovare fiducia in te stesso?  «Buonasera Rob. Ecco la tua prima sfida. Queste prove non hanno lo scopo di fare colpo su Destry Camberwick, ma servono affinché Rob Fitzgerald faccia una buona impressione su Rob Fitzgerald.» Rob Fitzgerald è terribilmente timido, lo sanno tutti. Ogni tanto soffre anche di attacchi di panico. Questo non lo rende però immune all’amore. Così, quando per la prima volta le farfalle iniziano ad agitarglisi nello stomaco, si convince a mostrare di che pasta è fatto per davvero. Partecipare a un torneo sportivo o esibirsi in un talent show sono un buon inizio per superare le insicurezze, certo. Soprattutto se vuole fare colpo sulla nuova compagna di classe. Ma… se la vera sfida fosse un’altra? Se la vera sfida di Rob fosse far colpo su Rob stesso? Allora la prova più grande potrebbe essere quella di alzarsi in piedi davanti a tutti e dichiarare a voce alta chi è veramente. Forse, avendo al proprio fianco un accidenti di nonno che crede in lui e un amico che non lo lascerebbe mai solo, anche una prova così audace potrebbe essere vinta.