Silvia Vecchini

Silvia Vecchini, nata a Perugia nel 1975, da anni scrive libri per bambini e romanzi per ragazzi. E’ autrice di sceneggiature per storie a fumetti per la rivista Gbaby e rubriche per Il Giornalino. Alcuni dei suoi libri sono stati tradotti in Francia, Spagna, Polonia, Corea del Sud e in altri paesi. Incontra bambini e ragazzi nelle scuole, in biblioteca e nelle librerie per letture e laboratori di scrittura. Con Topipittori ha pubblicato le tre raccolte di poesie Acerbo sarai tu, Poesie della notte, del giorno, di ogni cosa intorno e In mezzo alla fiaba. Con San Paolo ricordiamo il romanzo The hole, con Edizioni Corsare Una foglia e La mia invenzione. Molto suoi libri sono progettati a quattro mani e illustrati da Sualzo: fra i tanti, Fiato sospeso (Tunué, 2011, Premio Boscarato), Gaetano e Zolletta (Bao Publishing, 2014), Telefonata con il pesce (Topipittori), La zona rossa e 21 giorni alla fine del mondo (Il Castoro).

Consigli di lettura

SECONDARIA I°GRADO I/II

 

Acerbo sarai tu, Topipittori, 16.00€

La collana Parola magica si arricchisce di un nuovo volume. Acerbo sarai tu è la terza raccolta poetica di Silvia Vecchini, splendidamente illustrata da Francesco Chiacchio. Al centro gli anni difficili della crescita, lo stupore, il dolore, la noia, le contraddizioni in tutta la loro normalità, la bellezza delle scoperte, la maturità di guardare noi stessi e gli altri da punti di vista diversi. Temi ricorrenti nelle poesie di Silvia Vecchini, che coglie nitidamente l’universo interiore di chi abita i suoi versi e di chi li legge. Un piccolo capolavoro arricchito dalle sublimi tavole di Francesco Chiacchio, nuova voce nel nostro catalogo, che con l’immediatezza del gesto riesce a dare al libro dimensioni di lettura sempre diverse

SECONDARIA I°GRADO I/II

 

21 giorni alla fine del mondo, Il castoro, 15.50€

Nel pieno dell’estate Lisa riceve una visita inaspettata. È Ale, l’amico inseparabile di quando era bambina. Sono passati quattro anni, ma basta poco per ritrovarsi uniti: il gioco interrotto allora – la costruzione di una zattera – è lì ad aspettarli. A poco a poco, però, Lisa si rende conto che per Ale non è più un gioco. Qualcosa è cambiato: c’è un grande segreto che mina la serenità del suo amico, qualcosa che riguarda la perdita improvvisa della mamma e la sua partenza burrascosa anni prima. Cos’è successo davvero quell’estate sul lago? Lisa ha 21 giorni per scoprirlo, 21 giorni prima che arrivi Ferragosto e Ale se ne vada di nuovo via per sempre.