Politica Ambientale del Festival

Il Festival “Tuttestorie” intende intraprendere un percorso di miglioramento continuo finalizzato alla gestione degli impatti ambientali, economici e sociali del festival, limitando al minimo gli sprechi, favorendo l’accoglienza e l’accessibilità di tutti.

A tal fine l’organizzazione si impegna ad adottare la presente politica ambientale attuando i seguenti punti:

  • riducendo la produzione dei rifiuti attraverso l’utilizzo di borracce per lo staff e gli ospiti del festival;
  • diffondendo un decalogo pubblico con indicazioni sui comportamenti sostenibili da tenere durante e dopo il Festival;
  • stampando le brochure del festival su carta riciclata;
  • dematerializzando progressivamente gli aspetti relativi alla promozione del festival;
  • incentivando l’uso del trasporto pubblico o di mezzi condivisi per raggiungere i luoghi del Festival;
  • proponendo hotel e B&B localizzati vicino ai luoghi del festival come alloggio per gli ospiti;
  • facendo la raccolta differenziata nelle sedi degli eventi attraverso isole ecologiche;
  • promuovendo, attraverso i ristoranti ed i bar convenzionati, l’utilizzo di prodotti locali e stagionali;
  • effettuando comunicazioni offline, online e in situ sui temi della sostenibilità;
  • monitorando gli aspetti relativi ai consumi energetici e alla produzione dei rifiuti;
  • promuovendo l’utilizzo di detergenti e disinfettanti a marchio ecologico per la sanificazione dei locali sede del festival;
  • sensibilizzando e formando lo staff e tutti i volontari attraverso incontri con esperti in modo da rafforzare il senso di identità e di appartenenza al territorio e, nel contempo, alla comunità globale;
  • sviluppando il senso civico e di responsabilità e diffondendo la cultura della partecipazione e della cura dell’ambiente.

L’Organizzazione si impegna a monitorare il perseguimento degli impegni sopra elencati, oltre che a diffondere la presente Politica Ambientale al fine di sensibilizzare e responsabilizzare i propri ospiti e partecipanti.

La Direzione del Festival