La scrittrice più famosa del mondo

E’ una storia di amicizia, di amore, di crescita e di passioni.
E’ una storia che trasmette entusiasmo e una nota di ottimismo. Spesso i libri per ragazzi  danno la forte sensazione che crescere sia un incubo, che la tragedia del vivere sia una costante. Facendo le librarie ci è capitato spesso di soffermarci  su questo e di chiederci perché.
In questo libro no. Finalmente.

Si ride, si vive il quotidiano  come una tappa normale, ma non per questo meno interessante, della vita.
Protagonista Elide e il suo mondo: la barca a vela, i suoi amici, la sorella maggiore alle prese con le prime cotte, la madre scrittrice famosa con il blocco dello scrittore.
Ma soprattutto è il racconto di  un profondo legame con la sua amica di sempre, Delia, con cui passa un sacco di tempo appollaiata su un muretto a mangiar piadine, scambiarsi mollette per capelli   e raccontare storie. Sì, perché Elide ama raccontare storie e Delia ascoltarle.

Ma si sa, si cresce e le cose cambiano, Elide ha paura di perdere la sua amicizia e per questo decide di creare per lei  la storia più bella che sia mai stata scritta.

Corri, Tempesta!

Nascere lo stesso giorno, anzi la stessa ora, di un cavallo segnerà il destino del bambino protagonista di questa storia: Jean-Philippe sarà certamente un fantino! Nato in una famiglia francese di allevatori di cavalli da diverse generazioni, il bambino fin da piccolissimo sembra essere felice solo quando si trova in compagnia dei cavalli e riesce a calmarsi semplicemente ascoltando i loro nitriti. A cinque anni, come da tradizione familiare, sale in sella per la prima volta ed offre subito un assaggio delle sue potenziali capacità. La sua carriera, e la sua vita, sembrano già avviate verso un futuro luminoso, ma una notte un incidente con una puledra impazzita per la paura rende paraplegico il bambino e lo inchioda per sempre ad una sedia a rotelle. Superati dolore e sgomento, Jean-Philippe si allenerà e avrà modo di gareggiare in sella a Tempesta, la stessa puledra che lo aveva ferito, e di vincere la sua gara più importante. Non importa poi se solo il padre conoscerà la verità e per tutti gli altri il vincitore non sarà lui, bensì un altro fantino.

La collana Tipitondi della casa editrice Tunué non sbaglia un colpo, raccontando storie che possono essere contemporaneamente divertenti, misteriose, persino commoventi, e mescolando parole ed illustrazioni in storie a fumetti che riescono ad emozionare. Impossibile non soffrire con Jean-Philippe quando rimane ferito, avvertire il suo dolore e la sua rabbia, impossibile non capire il suo essere sgarbato e a volte persino maleducato anche nei confronti di chi lo ama. Facile subito dopo però immedesimarsi nella sua condizione,condividere le sue emozioni, seguirlo nel suo percorso di crescita e ammirare la sua tenacia nel portare avanti il desiderio più grande, quello di cavalcare e vincere in sella al suo cavallo. Le illustrazioni parlano (quasi) da sole: semplici ma potenti, riescono a trasmettere espressioni ed emozioni dei diversi protagonisti, anche attraverso l’utilizzo di colori paricolarmente caldi. Una storia indimenticabile e una passione sincera sono gli ingredienti di questo graphic novel adatto a lettori a partire dagli otto anni di età, ma che entusiasmerà anche quelli più grandi, e persino gli adulti…

recensione a cura di Barbara Balduzzi

Sulle tracce degli antenati

  • Autore: Pievani Telmo
  • Editore: Editoriale Scienza
  • Anno: 2016
  • Età: da 9 anni

L’evoluzione dell’uomo raccontata ai ragazzi.
Segui Luca, intraprendente cucciolo di Homo sapiens, alla ricerca degli antenati di tutta l’umanità! Partirai per un viaggio indietro nel tempo, percorrendo a ritroso le tappe dell’evoluzione umana.
“Sulle tracce degli antenati” è strutturato in dieci interviste ad altrettanti antenati dell’umanità: ciascuna si apre con un identikit della specie presentata ed è corredata da illustrazioni e box di approfondimento. Chiudono il libro un glossario e due mappe, una che riassume il grande cespuglio dell’evoluzione umana, l’altra che mostra i punti dove sono stati rinvenuti i nostri antenati. Telmo Pievani dipana la matassa dell’evoluzione con grande maestria, usando un linguaggio chiaro e preciso.

Ulisse racconta

  • Autore: Mino Milani
  • Illustratore: Amalila Mora
  • Editore: Einaudi ragazzi
  • Collana: fuori collana
  • Anno: 2015
  • Età: da 9 anni

Con capitoli brevi e brevissimi, con una lingua diretta e senza laboriosi riferimenti mitologici da decifrare con le note, illustrato in maniera sorprendente, questo Ulisse per ragazzi raccontato in prima persona ci sembra un bellissimo regalo per chi vuole accostarsi per la prima volta alla storia per eccellenza. Un racconto enciclopedico con dentro tutto l’animo umano e tutta la letteratura: Il viaggio, la guerra, l’amore, il tradimento, la scoperta, l’onore. Da millenni la sua lettura alla sua lettura qualcosa s’insinua tra le pieghe della nostra anima e ci rimane per sempre…
In questa bellissima riscrittura di Mino Milani non ci sono gli dei e manca il finale. L’odissea è tutta l’avventura di un uomo tra gli uomini. L’arrivo ad Itaca, la cacciata dei Proci, l’abbraccio di Penelope e di Telemaco viene liquidato in dieci righe. L’eroe non ha tempo per la quiete e la casa è solo una sosta in attesa di ripartire per una nuova avventura.

recensione a cura di: http://www.centostorie.it/public/wordpress/?p=8912

Sotto le ali del vento

  • Autore: Luigi Dal Cin
  • Illustratore: Pia Valentinis; Ignazio Fulghesu
  • Editore: Lapis
  • Anno: 2015
  • Età: da 9 anni

L’acqua turchese del golfo rifletteva i raggi di sole e creava delicate linee luminose che tremolavano sul fondo bianco di sabbia.Il sole era ormai alto sull’orizzonte. Il mare era così fermo che pareva una tavola d’olio, la vegetazione così immobile da sembrare in attesa. Nessuno si accorse che l’azzurro del cielo si stava gradualmente condensando in blu profondo.

Seguendo il volo esperto di zio Capitano, il gabbiano che conosce i sette mari come le sue piume, il giovane gabbiano Elia si tuffa alla ricerca dell’origine e del senso di ciò che sorregge le sue ali: quel vento che tiene in movimento il cielo di Cagliari e lo fa brillare di luce così intensa. In una travolgente carambola di eventi, Elia e i suoi lettori scopriranno una città conquistata da personaggi divertenti, scenari luminosi, panorami mozzafiato e impreviste bellezze…

La vicenda avventurosa del gabbiano Elia, le informazioni diluite nel racconto e le illustrazioni evocative di Pia Valentinis e Ignazio Fulghesu creano un’atmosfera affettiva nuova attorno ai luoghi della città, travolgendo i bambini nella scoperta di Cagliari e delle sue meraviglie!

Ecco Manolito. Manolito Quattrocchi

  • Autore: Elvira Lindo
  • Editore: Lapis
  • Anno: 2014
  • Età: da 9 anni

Carabanchel Alto, sobborgo di Madrid. Qui tutti conoscono Manolito Quattrocchi, il ragazzino più simpatico e chiacchierone del quartiere. Ogni momento vissuto tra scuola e casa è indimenticabile, insieme a Lopez-orecchie-a-sventola, Jihad il bullo e l’Imbecille. L’arrivo di un nuovo compagno, i giochi sotto l’Albero dell’Impiccato, l’incontro con un ladro, la gita scolastica e il compleanno di nonno Nicola rendono memorabili e comiche le sue avventure.

Giò il miliardario

  • Autore: David Walliams
  • Illustratore: Tony Ross
  • Editore: Ippocampo
  • Anno: 2013
  • Età: da 9 anni

Giò Patata ha un sacco di ragioni per essere felice. Più o meno un miliardo di ragioni, a dire la verità. Giò è ricco. Molto, molto ricco. Ha la sua pista da formula 1 personale, il suo cinema personale, e perfino il suo maggiordomo personale, che è anche un orango. Giò è il dodicenne più danaroso della Terra. Ma Giò non è felice. Come mai? Perché ha un miliardo di euro… e neanche un amico. Ma poi ecco che arriva qualcuno, qualcuno a cui Giò piace per quello che è, non per i suoi soldi. Il problema è che Giò sta per imparare che quando ci sono di mezzo i soldi, niente è mai quello che sembra. Le migliori cose della vita sono gratis, dicono – e se Giò non sta attento, le perderà tutte…

Cappuccetto rosso. Una fiaba moderna

  • Autore: Aaron Frisch/Roberto Innocenti
  • Illustratore: Roberto Innocenti
  • Editore: la margherita
  • Anno: 2012
  • Età: da 9 anni  e per tutti

La fiaba classica di Cappuccetto Rosso viene qui trasportata nel mondo moderno, fatto di lupi e boschi diversi da quelli della fiaba… ma altrettanto pericolosi e dove l’happy ending… purtroppo, non è garantito! Da un’idea geniale del grande Roberto Innocenti!

Un elefante in giardino

  • Autore: Michael Morpurgo
  • Editore: Piemme
  • Anno: 2012
  • Età: da 9 anni

Quanti possono vantarsi di avere un elefante in carne e ossa nel giardino di casa? Per il piccolo Karl e sua sorella Lizzie, ormai, tenere il pachiderma non è poi così diverso dal possedere un gatto o un cane.
Quanti possono vantarsi di avere un elefante in carne e ossa nel giardino di casa? Per il piccolo Karl e sua sorella Lizzie, ormai, tenere il pachiderma non è poi così diverso dal possedere un gatto o un cane. Marlene, dal canto suo, è felice di avere due padroncini in gamba come loro. Le nebbie della guerra, però, si stanno addensando all’orizzonte: presto tutta la famiglia si troverà a dover fuggire da una delle pagine più buie della nostra storia recente. Inizia così un’estenuante lotta contro il freddo, la fame, la paura di essere catturati. Ma niente è impossibile se si rimane insieme. E, soprattutto, se a vegliare su di te c’è un elefante come Marlene.

Mr Stink. L’esilarante storia del Signor Puzzone

  • Autore: David Walliams
  • Editore: Giunti
  • Anno: 2010
  • Età: da 9 anniMr Stink, come dice il suo nome, puzza. Una puzza cosmica, puzzolente, stratosferica. E come potrebbe essere altrimenti visto che il signor Puzza è un barbone e vive su una panchina nel parco insieme al suo cane, Duchessa, zozzo e puzzolente almeno quanto lui? Tutti in città lo evitano eccetto la giovane Chloe che, benché un po’ spaventata da lui, ne è anche incuriosita e, diventata sua amica scopre che il barbone ha modi stranamente signorili. Quale può essere il suo passato? Sarà stato una spia internazionale, un ladro di gioielli, un grande avventuriero? Chissà quale sarà la verità…

L’autobus di rosa

  • Autore: Fabrizio Silei
  • Illustratore: Maurizio A.C.Quarello
  • Editore: Orecchio Acerbo
  • Età: da 9 anni

“C’è sempre un autobus che passa nella vita di ognuno di noi. Tu tieni gli occhi aperti: non perdere il tuo”.
Detroit. Henry Ford Museum. Su un autobus d’altri tempi, al centro di un grande salone, sono seduti un vecchio afroamericano e un ragazzino, il nipote. È l’autobus di Rosa Parks, quello sul quale, a Montgomery in Alabama, lei si rifiutò di cedere il posto a un bianco. La storia il vecchio la conosce bene: su quell’autobus, quel primo dicembre del 1955, c’era anche lui. E comincia a raccontare. Di quando nelle scuole c’erano classi per bianchi e neri; di quando nei locali pubblici, proprio come ai cani, era vietato l’ingresso alle persone di colore; di quegli uomini incappucciati di bianco che picchiavano, bruciavano, uccidevano. Il bambino sgrana gli occhi incredulo, il vecchio è commosso. Ma non è tanto il dolore di quei ricordi a bruciargli, quanto la memoria di quel giorno. Di quando non solo non assecondò il rifiuto di Rosa, ma di tutto fece per distoglierla. Con il sostegno di Amnesty International, una grande coedizione internazionale per raccontare ai più piccoli la donna che cambiò la storia dei neri d’America.