Osserva, smonta, ricicla. Ovvero l’arte dello smonting

PRIMARIA V/SECONDARIA 1° I

Roberta Barzaghi, Emanuele Breveglieri e Giulia Bernardelli, illustrazioni di , Topipittori
€ 14,00

Centinaia di oggetti quotidiani sono pronti per la discarica, ovvero sembrano aver perso ogni utilità; ma il loro destino non è inquinare o aumentare la massa di rifiuti. Con lo smonting le cose che pensiamo non servano più diventano strumenti didattici da cui estrarre conoscenze ed esperienze, dando significato a espressioni come sostenibilità, miniere urbane, economia circolare, creatività e relazione umana. Chi fa smonting è un moderno esploratore di soffitte, cantine, garage e ripostigli. È in questi luoghi che finiscono le cose che non servono più, dimenticate o superate da nuove tecnologie, ed è così che inizia l’avventura dello smonting. Una parola inventata che significa “imparare a smontare, giocando”. Roberta Barzaghi, Emanuela Breveglieri, storyteller scientifici, e Giulia Bernardelli, in arte Bernulia, danno vita a un libro, che è un vero e proprio manuale pratico e filosofico: si smonta per capire com’è fatto il mondo e per provare ad abitarlo in modo più consapevole.